Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Stagione 2018/2019

PDFPrintE-mail

manifesto 60ma tagliato

 

venerdì 26 ottobre Politeama Garibaldi Ore 21,00

sabato 27 ottobre Politeama Garibaldi Ore 17,30

CONCERTO D' INAUGURAZIONE

Direttore: Evgeny Bushkov

Pianoforte: Stefano Bollani

Bollani Concerto azzurro

Gershwin Rapsodia in blu

Šostakovič Sinfonia n. 5 in re min. op.47

La stagione 18/19 si apre con un interprete simbolo del cambiamento di questo XXI secolo, che ha visto e vedrà ancora il superamento delle barriere tra i linguaggi. Stefano Bollani spazia sulla tastiera tra classico e improvvisazione, tra jazz e repertorio, e nel suo recente Concerto Azzurro mira a superare i generi.

La Quinta Sinfonia riprende il ciclo completo delle sinfonie di Šostakovič, già in corso dalla scorsa stagione, che sono l'asse portante della programmazione 2018 /2020. "Risposta a una giusta critica" come la definì l'Autore, dopo che Stalin in persona aveva interdetto l'esecuzione della sua Quarta Sinfonia, fu un enorme e immediato successo e divenne la più popolare tra le sue 15 sinfonie.

2° Concerto in abbonamento

venerdì 2 novembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

sabato 3 novembre Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Claire Levacher

Pianoforte Alexei Volodin

Coro femminile del Conservatorio di Palermo

Maestro del coro FabioCiulla

Brahms Concerto n. 1 in re min. op.15 per pianoforte e orchestra

Debussy Printemps

Debussy/Caplet Clair de Lune

Debussy Trois Nocturnes: Nuages - Fêtes - Sirènes

Il centenario della morte di Claude Debussy del 2018 già celebrato nella scorsa stagione, si avvia a conclusione con tre lavori di rara esecuzione, tra più vicini alla frequentazione dei suoi amici impressionisti, con l'evocazione sonora di immagini fluttuanti, la luna, le nuvole, le sirene, la primavera... Accanto, il solidissimo e teutonico Primo Concerto per pianoforte di Brahms, dall'impianto generosamente sinfonico e tardoromantico.

3°concerto in abbonamento

Venerdì 9 novembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 10 novembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: John Axelrod

Pianoforte: Beatrice Rana

Beethoven Concerto n. 5 "Imperatore" in mi bem. magg. op. 73 per pianoforte e orchestra

Beethoven Leonora n. 3 ouverture op.72 bis

Schumann Sinfonia n. 3 "Renana" in mi bem. magg. op.97

"Giovani interpreti italiani per Beethoven" è uno dei temi della stagione che si apre con una protagonista affermata della scena mondiale del pianoforte, per la prima volta a Palermo. Non ancora venticinquenne, Beatrice Rana colleziona ormai premi e successi discografici di qua e di là dell'Oceano, e ha suonato con le più grandi orchestre del mondo e i più importanti direttori. Qui al suo debutto in Sicilia con l' "Imperatore".

4°concerto in abbonamento

Venerdì 16 Novembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 17 Novembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: John Axelrod

Pianoforte: Emanuele Arciuli

Šostakovič Sinfonia n. 8 in do min. op.65

Bernstein Sinfonia n. 2 "The Age of Anxiety"

Due giganti del XX secolo a confronto: Leonard Bernstein, di cui ricorre il centenario della nascita, americano, estroverso, adorato e celebrato come direttore, divulgatore, pianista, autore di West Side Story e altri musical di successo, e l'ombroso, pessimista, impenetrabile russo Dmitrij Šostakovič, vessato dal potere e dalla critica sovietici da cui seppe comunque sempre difendersi con l'arma più potente e inattaccabile, la Musica.

5° concerto in abbonamento

Venerdì 23 Novembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 24 Novembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Marco Guidarini

Violino: Giovanni Andrea Zanon

Beethoven Concerto in re magg. op.61 per violino e orchestra

Ravel La Valse; Boléro

"Giovani interpreti italiani per Beethoven" presenta al suo debutto a Palermo il prodigioso violinista veneto, Giovanni Andrea Zanon, che a soli 20 anni è già vincitore di concorsi internazionali in America e in Russia ed ha al suo attivo più di cento concerti in tutto il mondo. Le due più famose composizioni dedicate alla danza da Ravel completano un programma tutto godibile.

6°Concerto in abbonamento

Venerdì 30 Novembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 1 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Maxime Pascal

Stockhausen Punkte

Debussy Prélude à l'après-midi d'un faune

Debussy Ibéria

Il genio rivoluzionario di Stockhausen torna a Palermo con Punkte un'opera scritta per l'Orchestra Sinfonica Siciliana e dedicata al barone Francesco Agnello, nella cui villa di Siculiana si era rinchiuso nel 1961 il trentenne compositore tedesco per scrivere quella che si rivelò un'esplosione nella storia della musica europea, paragonabile solo al Sacre du Printemps di cinquant'anni prima. Con L'Après-midi d'un faune, pietra miliare della rivoluzione debussista, e l'immaginifica Ibéria si chiude il centenario del genio francese. La direzione del giovane direttore francese Pascal, reduce dalla produzione dell'opera di Sciarrino alla Scala, assicura l'affidabilità del progetto.

7° Concerto in abbonamento

Venerdì 7 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Domenica 9 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Maxime Pascal

Pianoforte: Alberto Ferro

Baritono: Otto Katzameier

Beethoven Concerto n. 4 in sol magg. Op.58 per pianoforte e orchestra

Ravel Pavane

Mahler Blumine (dalla prima versione della Sinfonia n.1); Lieder eines fahrenden Gesellen per baritono e orchestra

Per i "Giovani interpreti italiani per Beethoven", debutta a Palermo il catanese ventenne Alberto Ferro che con la sua interpretazione del Quarto concerto ha vinto l'altr'anno il Primo premio all'importante concorso internazionale di Bonn intitolato a Beethoven.L'esecuzione del raro pezzo Blumine di Mahler, frammento espulso dalla Sinfonia n.1, farà da preludio ai Canti del Viandante, nella versione orchestrale dell'autore, uno dei grandi cicli di Lieder dell'ultimo dei grandi classici viennesi dell'Ottocento e primo visionario del xx secolo.

8° Concerto in abbonamento

Venerdì 14 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 15 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Daniel Smith

Pianoforte: Giovanni Bertolazzi (premio "Crescendo" 2018)

Respighi/Rossini La Boutique Fantasque, suite dal balletto

Liszt Totentanz per pianoforte e orchestra

Rossini Semiramide, sinfonia; La scala di seta, sinfonia; Moise et Pharaon, danze; Guglielmo Tell, sinfonia

Per ricordare il 150° anniversario della morte di Rossini, che si celebra quest'anno in tutto il mondo, un programma di sinfonie tra le più famose, le danze della versione francese del Mosé e l'omaggio a Rossini del più popolare compositore italiano del primo Novecento, suo conterraneo, Ottorino Respighi. Composta su suggerimento di Djagilev per i Balletti Russi, come orchestrazione di pagine pianistiche poco conosciute del Pesarese, La Boutique Fantasque riscosse ovunque un enorme successo.

9° Concerto in abbonamento

Venerdì 11 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 12 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Rinaldo Alessandrini

Soprano: Sandrine Piau

Mozart Arie e Ouverture da opere italiane

- Dalle "Nozze di Figaro" - Ouverture

- Recitativo e aria di Susanna "Giunse alfine il momento - Deh, vieni, non tardar, o gioia bella"

- Recitativo e aria della Contessa "E Susanna non vien! - Dove sono i bei momenti"

Dal "Lucio Silla" - Ouverture

- Recitativo e aria di Giunia "Sposo... mia vita... ah, dove – Fra i pensier più funesti di morte"

Da "Il Re pastore" - Ouverture

- Aria di Aminta "L'amerò, sarò costante"

Dal "Don Giovanni"

- Aria e recitativo di Donna Anna "Crudele? Ah, no, mio bene! – Non mi dir, bell'idol mio"

Sinfonia "Haffner"n. 35 in re magg. KV 385

Tutto Mozart: un programma al quale non si può rinunciare in una stagione sinfonica, sarebbe un tradimento alla divinità della Musica. Quest'anno la scelta è caduta su un direttore italiano noto nel mondo per la sua specializzazione tra il Barocco e il Settecento, da Monteverdi a Vivaldi, a Mozart, e su una cantante francese di eccezionale stile e talento nello stesso repertorio. L'accento del programma è tutto italiano, ma si conclude con una delle più felici sinfonie di Mozart, dedicata al suo amico salisburghese Siegmund Haffner.

10°concerto in abbonamento

Venerdì 18 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 19 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Ton Koopman

Pianista: Gabriele Carcano

Haydn Sinfonia n.83" in sol minore ("la Poule")

Beethoven Concerto n. 2 in si bem. magg. op. 19 per pianoforte e orchestra

Mendelssohn Sinfonia n. 5 ("La Riforma") in re magg. op.107

Per la prima volta a Palermo arriva Ton Koopman, illustre direttore olandese, celebre per le sue interpretazioni rigorosamente filologiche, fissate in innumerevoli CD , del repertorio barocco e classico fino al primo romanticismo. Con lui debutta alla OSS tra i "Giovani interpreti italiani per Beethoven" Gabriele Carcano, trentenne torinese, premio Venezia nel 2004 e da allora attivo in Europa, America, Russia, Giappone

11°concerto in abbonamento

Venerdì 25 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 26 Gennaio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Lior Shambadal

Voce Recitante: Roberto Abbondanza

Coro maschile del Conservatorio di Palermo

Maestro del coro Fabio Ciulla

Filmati Luca Scarzella

Supervisione Roberto Andò

Webern Sei pezzi op.6

Schoenberg Un Sopravvissuto di Varsavia per recitante, coro maschile e orchestra

Haas Studio per archi

Mahler Totenfeier

Una tradizione ormai consolidata vuole che attorno al 27 gennaio di ogni anno, data dell'arrivo degli alleati al campo di Auschwitz, in tutto il mondo occidentale si celebri la memoria della Shoah (cioè catastrofe) con un concerto sul tema. Quest'anno si è scelto il breve ma intensissimo brano di Schoenberg, preceduto dal suo allievo Webern senza soluzione di continuità, seguito dallo Studio di Pavel Haas, composto, ricopiato ed eseguito nel campo di Theresienstadt. Le immagini di Luca Scarzella, da un'idea di Roberto Andò, commenteranno i tre pezzi visivamente

12° concerto in abbonamento

Venerdì 1 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Febbraio 2 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Marzena Diakun

Trio Dmitrj

Violino Henry Domenico Durante - Violoncello Francesco Alessandro de Felice - Pianoforte Michele Sanpaolesi

Beethoven Triplo Concerto in re magg. op. 56

Stravinskij L' Uccello di fuoco balletto completo,versione 1909

I "Giovani interpreti italiani per Beethoven" questa volta sono tre per l'esecuzione del Triplo Concerto. Le formazioni da camera in Italia sono sempre più rare, per il sacrificio che richiede lavorare insieme anni e anni alla ricerca di un suono e un risultato espressivo comune. Il Trio Dmitrij che esce dalla scuola di Alta Formazione dell'Accademia di Santa Cecilia è una grande promessa. La giovane e affermata direttrice d'orchestra polacca completerà il programma con l'esecuzione completa dal celeberrimo balletto di Stravinskij in versione integrale.

13°concerto in abbonamento

Venerdì 8 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Febbraio 9 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Marco Angius

Tenore: Enrico Casari

Soprano: Damiana Mizzi

Casale Variazioni sulle cose, per orchestra (commissione dall'OSS per la 60ma stagione)

Nono Canti di vita e d'amore: sul ponte di Hiroshima per soprano tenore e orchestra

Mahler Sinfonia n. 4 in sol maggiore

Un'opera di Luigi Nono torna a Palermo: più di mezzo secolo è trascorso dalla prima assoluta di questo pezzo al teatro Massimo nell'ottobre del 1962, per la terza Settimana di Nuova Musica, scritto come Punkte per l'Orchestra Sinfonica Siciliana da poco costituita, ma diventata in breve un crogiuolo per i compositori di Nuova Musica di tutto il mondo. Per rinverdire quella tradizione il concerto si aprirà con una novità assoluta del catanese Emanuele Casale, commissionata dalla FOSS nel 60° anniversario dell'Istituzione. Conclude il Mahler "celestiale" della Quarta Sinfonia.

14° Concerto in abbonamento

Venerdì 15 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 16 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 17,30

Direttore: Evgeny Bushkov

Pianoforte: Federico Colli

Beethoven Concerto n. 3 in do min. op.37 per pianoforte e orchestra

Šostakovič Sinfonia n. 10 in mi min. op.93

"Giovani interpreti italiani per Beethoven": è ora la volta del venticinquenne Federico Colli, vincitore del Premio Mozart a Salisburgo nel 2011 e da allora avviatosi a una rapida carriera in Europa, Asia e America. Anche Colli suona per la prima volta all'OSS. Con la cupa e drammatica Decima di Šostakovič che lui stesso descriveva "scritta su Stalin e gli anni di Stalin" si riprende il percorso dell'integrale delle sue sinfonie, sotto la direzione di Evgeny Bushkov, russo doc e direttore principale di questa stagione.

15°Concerto in abbonamento

Venerdì 22 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 23 Febbraio Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Evgeny Bushkov

Violino: Stefan Milenkovich

Campogrande Paganini, Paganini! per violino e orchestra

Paganini Concerto n. 2 ("La campanella") in si min. op.7 per violino e orchestra

Casella Paganiniana op.65

Rota La strada, suite dal balletto

Programma tutto italiano: Nicola Campogrande, con una brillante elaborazione dei Capricci di Paganini, novità per Palermo, Paganini stesso col suo più celebre Concerto della "Campanella", Casella con la neoclassica Paganiniana. A chiusura Rota con la brillante suite da La Strada, rielaborazione in chiave di balletto delle straordinarie e struggenti musiche per il film di Fellini.

16° Concerto in abbonamento

Venerdì 1 Marzo Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 2 Marzo Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Carlo Boccadoro

Pianoforte: Giuseppe Albanese

Stravinskij Scherzo à la russe;  Tango; Circus Polka; Capriccio per pianoforte e orchestra; Sinfonia in do

Stravinskiana: lo Stravinsky tra le due guerre è meno frequentato dalle orchestre, ma vi si trovano delle gemme semi sconosciute come il Capriccio per pianoforte e orchestra, divertenti pezzi d'occasione e capolavori come la Sinfonia in do. Ad eseguirli, per la prima volta alla guida dell'OSS, Carlo Boccadoro, poliedrico musicista milanese, scrittore, compositore, pianista, organizzatore musicale, conferenziere

17°concerto in abbonamento

Venerdì 8 Marzo Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 9 Marzo Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Duncan Ward

Pianoforte: Barry Douglas

Berlioz Benvenuto Cellini, ouverture

Čajkovskij Concerto n°1 in si bemolle minore op.23 per pianoforte e orchestra

Rachmaninov Danze Sinfoniche op.45

Una carrellata su tre grandi nevrotici della musica che spazia su due secoli: Berlioz con una ouverture tratta dalla sua opera sul grande scultore italiano come specchio di se stesso, artista geniale e incompreso; Čajkovskij con uno dei più celebri concerti per pianoforte e orchestra, di virtuosismo così complesso e spinto da esser stato considerato ineseguibile dal suo dedicatario; Rachmaninov, anche lui vittima di depressioni e nevrosi, che con le sue Danze Sinfoniche prolunga lo spirito romantico al 1940.

18° Concerto in abbonamento

Venerdì 15 Marzo Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 16 Marzo Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Eduard Topchian

Clarinetto: Alessandro Carbonare

Violoncello: Ludovica Rana (Premio "Crescendo" 2018)

C.P.E. Bach Concerto in la minore Wq 170 per violoncello e orchestra

Mozart Concerto in la maggiore KV 622 per corno di bassetto e orchestra

Šostakovic Sinfonia n. 6 in si min. op.54

L'ultima meravigliosa grande opera strumentale di Mozart torna nella sua versione originale per corno di bassetto, (un clarinetto che raggiunge note più gravi dell'usuale strumento e dal colore più scuro), che Alessandro Carbonare ha rilanciato e inciso con Claudio Abbado.

La Sesta di Šostakovič è singolare nel suo catalogo per la sua brevità (è in soli tre movimenti invece di quattro) lontano dal gigantismo delle altre. E' l'anno 1939 un contesto dei più drammatici: inizio del conflitto mondiale, delle purghe staliniane, del patto con Hitler. C'era di che essere interdetti!

19°concerto in abbonamento

Venerdì 22 Marzo Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 23 Marzo Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Gabor Takacs-Nagy

Violino: Patricia Kopachinskaja

Čajkovskij Concerto in re magg. op. 35 per violino e orchestra

Bartók Musica per archi, percussioni e celesta

Ritorna Bartók, tra i giganti del XX secolo, con il suo lavoro più celebre, scritto nel 1937 per Paul Sacher, il mecenate svizzero che sostenne con ricche commissioni Stravinskij, Honegger, e più tardi Berio e Boulez, lasciando loro piena libertà. L'inventiva e l'immaginazione della Musica di Bartók sono accoppiate a una solidità costruttivista affine alle poetica contemporanea di Paul Klee. La Kopachinskaja per la prima volta in Sicilia debutta con uno dei concerti per violino più amati dal pubblico.

20°concerto in abbonamento

Venerdì 29 Marzo Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 30 Marzo Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Michail Jurowskij

Haydn Sinfonia n. 85 in si bem. maggiore ("La Reine")

Šostakovič Sinfonia n. 4 in do min. op.43

La Quarta sinfonia è la più audace di Šostakovič, scritta nel 1936 al momento del massimo successo della sua opera Lady Macbeth di Minsk, di cui Stalin aveva proibito l'esecuzione. La stampa e la critica sovietica si accanì sulla sua musica, accusandola di essere formalista, borghese, caotica, non adatta al popolo. Fu un momento drammatico per Šostakovič, che ritirò la Quarta già programmata e rispose a "una giusta critica" con la Quinta sinfonia. La Quarta rimase nel cassetto e fu eseguita soltanto nel 1961, al momento del disgelo, ma quel triste episodio segnò per sempre il suo destino. Precede la penultima delle sei sinfonie "parigine" di Haydn, che deve il titolo alla predilezione dimostrata dalla regina Maria Antonietta per questa composizione.

21°concerto in abbonamento

Aprile 05 Politeama Garibaldi Ore 21,00

Aprile 06 Politeama Garibaldi Ore 17.30

.Direttore: Dennis Russell Davies

Pianoforte: Maki Namekava

Glass Tirol Concerto per pianoforte e orchestra

Bruckner Sinfonia n. 4 in mi bem. maggiore ("Romantica")

Glass/Bruckner, o il tempo dilatato a confronto tra i due secoli. Russel Davies è il direttore che ha eseguito quasi tutte le prime esecuzione delle sinfonie e delle opere di Philip Glass ed è stato titolare dell'Orchestra Bruckner di Linz, patria del grande compositore austriaco, con cui ha inciso tutte le sinfonie. In questo programma si confrontano due concezioni del tempo dilatato, quella del post-romantico Bruckner e quella del massimo rappresentante del minimalismo americano

22°concerto in abbonamento

Venerdì 12 Aprile Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 13 Aprile Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Julian Kuerti

Violoncello: Francis Gouton

Betta Novità assoluta (commissione dall'OSS per la 60a stagione)

Kabalevskij Concerto n. 2 in in do magg. op.77 per violoncello e orch.

Berlioz Sinfonia Fantastica op.14

La Fantastica, l'opera più celebre del giovane Berlioz, che inaugurò il genere del poema sinfonico,viene riproposta nel 150° anniversario della morte del compositore. Nella prima parte una novità assoluta commissionata al palermitano Marco Betta, in omaggio al 60° anniversario dell'OSS e una novità per Palermo di Kabalevsky, compositore russo coetaneo di Šostakovič, ma al contrario di lui strettamente legato ai dogmi del realismo socialista, autore di piacevoli concerti, scritti per i più famosi solisti sovietici.,

23°concerto in abbonamento

Venerdì 19 Aprile Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 20 Aprile Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Marcus Bosch

Clarinetto: Dimitri Ashkenazy

Fagotto: Paolo Carlini

R. Strauss Morte e trasfigurazione; Duet-Concertino per clarinetto e fagotto

Schubert Sinfonia n.8 in si minore D.759 ("Incompiuta")

Tra il celebre poema sinfonico del trentacinquenne Strauss e il Duet-Concertino così raramente eseguito passano 53 anni e due Guerre Mondiali. L'estrema produzione di Strauss, intrisa di malinconia e di ricordi struggenti, pare qui voler riecheggiare il concerto grosso e lo stile galante con la sapienza dei vecchi e dei sopravvissuti. L'eternamente giovane e caro agli dei, Schubert, conclude con l'Incompiuta.

24°concerto in abbonamento

Venerdì 26 Aprile Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 27 Aprile Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Oleg Caetani

Pianoforte: Filippo Gorini

Beethoven Concerto n.1 in do magg. op.15 per pianoforte e orchestra

Schubert Sinfonia n.3 in re magg.D.200

"Giovani interpreti italiani per Beethoven" si conclude con un altro vincitore,tra numerosi altri premi, del concorso internazionale Beethoven a Bonn nel 2014. Filippo Gorini ha iniziato giovanissimo una carriera internazionale, sotto la tutela di Alfred Brendel, che lo ha portato in Canada, Usa e Australia, oltre che in tutta Europa e a registrare le Variazioni Diabelli Diapason d'oro 2017. Al giovanile Primo concerto di Beethoven ben si confronta un'estrosa sinfonia di Schubert, ancora studente, che si ispira chiaramente al gigante di Bonn.

25°concerto in abbonamento

Venerdì 3 maggio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 4 maggio Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Tonino Battista

Solista: Ute Lemper

Musiche di Weill, Gershwin, etc

Moritat

Cabaret

Youkali

Sourabaya Johnny

J'attends un navire

Saga of Jenny

Amsterdam

Chanson de Jacky

Ne me quitte pas

Milord

La vie en rose

Padam

Gershwin Medley

Moondance

All that Jazz

"Rendez -vous per Marlène con Ute Lemper" è il titolo del concerto che vede il felice ritorno a Palermo della grande interprete del repertorio franco-tedesco della canzone d'autore di cui la Dietrich fu interprete insorpassata e la Lemper oggi la sua unica vera erede.

26°concerto in abbonamento

Venerdì 10 Maggio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 11 Maggio Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Salvatore Sciarrino

Soprano: Livia Rado

Liszt Sposalizio (elaborazione Sciarrino)

Sciarrino Efebo con radio

Melodia circolare (da Wagner)

(Novità assoluta, commissione dall'OSS per la 60ma stagione)

Come se un amico (da Chopin)

Nove canzoni del XX secolo

Il ritorno a Palermo di Salvatore Sciarrino, dopo cinquant'anni di successi in tutto il mondo, ormai celebrità internazionale, giunge opportuno per ricordare che l' OSS ha tenuto a battesimo negli anni sessanta il giovanissimo palermitano. Una prima esecuzione assoluta commissionata dall'Ente per la 60ma stagione arricchisce il programma che vede Sciarrino nell'insolita veste di direttore di se stesso.

27°concerto in abbonamento

Venerdì 17 Maggio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 18 Maggio Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Giordano Bellincampi

Pianoforte: Aleksandr Kobrin

Soprano: Fiorenza Cedolins

Rachmaninov Concerto n. 3 in re minore op.30 per pianoforte e orchestra

Berlioz La mort de Cléopâtre

Wagner I Maestri Cantori di Norimberga, ouverture

Il Terzo concerto di Rachmaninov (vulgo Rach 3) gode di grandissima popolarità a causa di un film sulla vita di un pianista nevrotico e sulle difficoltà di esecuzione di questo concerto,un monumento del pianismo post-lisztiano, di una complessità di scrittura che richiede in effetti un solista di grande capacità virtuosistica.

Sempre nel quadro del 150° anniversario della scomparsa di Berlioz(1869-2019), scopriremo una magnifica scena lirica, di grande drammaticità,da lui composta per il Prix de Rome negli anni di apprendistato. La chiusura con Wagner, prima amico e poi rivale di Berlioz, non è casuale.

28°concerto in abbonamento

Venerdì 24 Maggio Politeama Garibaldi Ore 21,00

Sabato 25 maggio Politeama Garibaldi Ore 17.30

Direttore: Evgeny Bushkov

Violino: Sergej Krilov

Violoncello: Enrico Dindo

Šostakovič Sinfonia n. 15 in la magg. op.141

Brahms Concerto in la min. op.102 per violino, violoncello e orchestra

La quindicesima e ultima Sinfonia di Šostakovič, famosa per le sue incongrue citazioni da Rossini a Wagner, per la sua maestria nell'alternare toni di tragedia e d'ironia, per il suo misterioso tintinnabulum finale, chiude anche la 60a stagione sinfonica dell'OSS.

La formula classica della sinfonia in quattro tempi, impostata da Haydn e Mozart a fine '700, pur con tutte le licenze possibili e che perdura per due secoli di storia della musica, via Beethoven, Brahms e Bruckner, approda con questo capolavoro di Šostakovič a un punto di non ritorno. A confronto un'opera possente della maturità di Brahms, nella quale due solisti di grande spicco si affrontano e si intrecciano come l'uno e il suo doppio.

 

CONCERTI STRAORDINARI

Concerto straordinario a Roma

Martedì 4 Dicembre Roma, Aula Magna dell'Università Ore 20.30

Istituzione Universitaria del Concerti

Direttore: Maxime Pascal

Baritono: Otto Katzameier

Stockhausen Punkte

Debussy Prélude à l'après-midi d'un faune

Mahler Lieder eines fahrenden Gesellen per voce e orchestra

La Sinfonica si trasferisce per una sera a Roma, invitata nella stagione dell'importante Istituzione Universitaria dei Concerti, con sede presso l'Aula Magna dell'Università della Sapienza. Una tradizione da riprendere quella delle tournées in Italia e all'Estero dell'OSS, un tempo frequenti. In questo caso l' OSS presenta un programma originale e significativo, aperto da un'attesa prima esecuzione a Roma di Punkte, cui seguono il capolavoro di Debussy e lo struggente ciclo di Lieder di Mahler, tre aspetti della modernità come categoria assoluta.

Concerto straordinario fuori abbonamento

Domenica 16 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 18,00 -  con la partecipazione straordinaria di Uto Ughi

Lunedì 17 Dicembre (scuole) Politeama Garibaldi Ore 10,30

Martedì 18 Dicembre (scuole) Politeama Garibaldi Ore 10,30

CONCERTO DI NATALE

Coro di Voci Bianche della Fondazione

Orchestra Giovanile Siciliana

E' un appuntamento ormai immancabile il Concerto di Natale tradizionalmente destinato alle famiglie e alle scuole che affollano festosamente il teatro sino all'esaurimento dei posti. Per la terza volta vede l'entusiastico impegno dell'Orchestra Giovanile Siciliana e del Coro di Voci Bianche della Fondazione in una sinergia che si è rivelata vincente.

Concerto straordinario fuori abbonamento

Giovedì 20 Dicembre Politeama Garibaldi Ore 21,00

Direttore e Violino: Uto Ughi

Vitali Ciaccona

Mozart Concerto n 5 in la magg. KV 219

Saint-Saëns Introduzione e Rondò Capriccioso

Bizet Carmen suite

Ritorno a Palermo, con una hit parade di successi, del più popolare violinista italiano del nostro tempo, proposto alla città nell'imminenza del Natale, in compartecipazione con l'azienda energetica Terna, qui impegnata in un progetto culturale per la diffusione musicale tra i giovani, che vedrà Uto Ughi nei giorni precedenti collaborare con la nostra Orchestra Giovanile in un concerto di Vivaldi.

Concerto straordinario fuori abbonamento

Martedì 1 Gennaio 2019 Politeama Garibaldi Ore 18,00

CONCERTO DI CAPODANNO

Direttore: Gabor Takacs Nagy

Soprano: Polina Pasztircsák

J.Brahms Danza ungherese n. 1 in Sol minore

J.Strauss figlio Bauern - Polka Op. 276

Robert Stolz Du sollst der Kaiser meiner Seele sein dall'Operetta "Der Favorit"

J.Strauss Figlio & Josef Strauss Pizzicato Polka

Franz Lehàr Alles vorbei! dall'Operetta " Il paese del sorriso"

J.Strauss Figlio Unter Donner und Blitz, Polka veloce Op. 324

Franz Lehar Meine Lippen sie küssen so heiss, dalla commedia musicale"Giuditta"

J.Strauss figlio Der Fledermaus Ouverture

J.Strauss figlio E'lien a Magyar!, Polka veloce Op.332

Richard Heuberger Geh'n wir in's chamber séparée, dall'operetta "Der Opernball"

J.Strauss figlio Sul bel Danubio Blu, Valzer Op. 314

Franz Lehar Vilja Lied, dall'operetta " La vedova Allegra"

J.Strauss padre Radetzky-Marsch Op. 228

Il classico e popolare concerto del Primo gennaio al Politeama quest'anno sarà dedicato alla musica della belle époque di tradizione austro-ungarica, lungo il Danubio che unisce Vienna a Budapest. La partecipazione vocale del soprano ungherese arricchirà la sequenza di Valzer e Polke con arie d'operetta celebri, per un brindisi al Capodanno 2019 frizzante come lo champagne.

Concerto straordinario fuori abbonamento

Sabato 5 Gennaio Politeama Garibaldi ore 21,00

Direttore: Friedemann Riehle

ROCK The OPERA

Musiche dei Pink Floyd, DeepPurple, Queen, AC/DC, Led Zeppelin, U2

Leanne Jarvis - vocalista

Marketa Poulickova - vocalista

Nikoleta Spalasova - vocalista

Frantisek Hönig - batteria

Rony Janecek - chitarre

Una serata spettacolare in coproduzione con Prague Classics, che ha già fatto il giro di numerose capitali europee, e ora approda per la prima volta a Palermo. Apertamente pop, piacerà moltissimo ai giovani e ai meno giovani, alla vigilia dell'Epifania per chiudere in festa le feste.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra privacy policy cliccando qui.

Accetto i cookies da questo sito.