Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

Monreale, è il trionfo dell’organo

PDFStampaE-mail

monrealeduomo11

Nella cittadina normanna, per la Settimana di musica sacra, appuntamento con la musica organistica giovedì 11 ottobre alle 21 nella straordinaria cornice del Duomo. Protagonista, Giorgio Carnini

Palermo, 10 ottobre 2018 - Terzo appuntamento a Monreale della Settimana internazionale di musica sacra. Giovedì 11 ottobre alle ore 21, al duomo di Monreale, spazio alla musica per organo, protagonista Giorgio Carnini. In programma, Johann Sebastian Bach, Toccata e fuga in re minore BWV 565 Corale Nun komm' der Heiden Heiland BWV 659; Felix Mendelssohn, Sonata VI in re minore sul corale Vater unser in Himmelreich op.65; César Franck, Troisième choral en la mineur.

INGRESSO LIBERO PER TUTTI GLI EVENTI

Info: www.orchestrasinfonicasiciliana.it, 091 6072532

L'Ufficio stampa 

(Mario Pintagro)

 

Note biografiche

Giorgio Carnini, organista

carniniPur avendo raggiunto la notorietà come organista, Giorgio Carnini non ama considerarsi tale nel senso stretto del termine. Preferisce proporsi come musicista che si avvale principalmente dell'organo, ma anche degli altri strumenti a tastiera e dell'orchestra per esprimere il suo pensiero musicale.

Italiano d'origine, si è formato musicalmente in Argentina, paese dove ha iniziato la sua carriera concertistica come pianista, vincendo importanti concorsi sudamericani, dopo aver studiato pianoforte, organo, composizione e direzione corale presso il Conservatorio Nacional de Mùsica di Buenos Aires.

Trasferitosi in Europa, si è perfezionato in organo con Ferruccio Vignanelli, non tralasciando anche la ricerca di altre esperienze musicali: tecnica seriale, musica elettronica, jazz, musica per teatro e cinema. È considerato uno dei più importanti organisti di oggi e ha suonato per le maggiori istituzioni musicali fra cui il Teatro alla Scala di Milano, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l'Accademia Filarmonica Romana, la Rai, il Festival dei Due Mondi di Spoleto,l'Arena di Verona, il Festival di Montreux, il Mozarteum di Salisburgo, le Settimane Musicali di Stresa, il Teatro La Fenice di Venezia e la Sala Nervi in Vaticano, proponendo spesso programmi monografici come quelli dedicati a Beethoven, Messiaen e Mozart, tenuti per il Teatro alla Scala.

Ha al suo attivo numerose prime esecuzioni di autori contemporanei che hanno scritto per lui concerti per organo e orchestra ( Morricone, Ravinale, Zafred, Gentile,...).

Come direttore ha debuttato nel 1983 con l'Orchestra di Padova; da allora alterna regolarmente le due attività. Molti suoi concerti sono stati trasmessi dalle tre reti nazionali e in Eurovisione.

Ha registrato per la Ricordi, la Emi, la Nuova Era, la Radio Bavarese e l'integrale delle opere per organo di Brahms per la rivista CD Classica. Docente di organo principale presso il Conservatorio de L'Aquila, ha tenuto corsi di perfezionamento al Mozarteum di Salisburgo, all' Accademia Nazionale di Santa Cecilia e all'Accademia Chigiana di Siena. Il Comune di Roma gli ha affidato l'inaugurazione ufficiale dell'organo monumentale del Giubileo del 2000, donato a Giovanni Paolo II e sito nella basilica di S. Maria degli Angeli a Roma.

Ha realizzato l'esecuzione dell'integrale dell'opera per organo di Bach, commissionatagli dall'Accademia Filarmonica. Nel 2003 ha fondato la Camerata Italica, orchestra composta da giovani musicisti italiani che lo accompagnano spesso nelle sue tournées in Italia e all'estero. Si è dedicato inoltre con grande successo alla promozione del "Pedalflügel Doppio Borgato", pianoforte gran coda con pedaliera applicata.

Attualmente è impegnato nel progetto "Un organo per Roma", per dotare l'Auditorium Parco della Musica e Roma di un grande organo da concerto ad oggi mancante.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra privacy policy cliccando qui.

Accetto i cookies da questo sito.