Concerto di Natale

Salvatore Percacciolo, direttore

Salvo Piparo, narratore

Coro di Voci bianche Foss

Riccardo Scilipoti, maestro del coro

  • Place

  • Politeama Garibaldi

  • Day

    Time

    Duration

    Price

     

  • Giorno

    Sunday
    15 December 2019

    Ore

    18,00

    Durata

    75min.

    Prezzi

    20 - 12 €

    Calendario

  • Programma

  • Il Presepe raccontato da Salvo Piparo - Canti tradizionali di Natale nel mondo

    Attraverso la musica, i canti, le parole, gli aneddoti, le leggende scopriremo la storia del Natale in chiave siciliana con Salvo Piparo. Un macco fatto di racconti di strada sotto la luce fioca del Natale, spesso povero, semplice, farcito di antichi ritornelli  di tradizione. U Cuntu per bocca di Piparo è un intruglio di ironia e sentimento della parola, ritmi incalzanti e passionali, canzoncine sbiadite di una Sicilia in bianco e nero. Ora farsesco ora valente spadaccino con parole e cunti dedicati al Natale, un omaggio ai poeti della vita quotidiana, al popolo saggio e agli eroi della nostra terra.

    Pëtr Il'ič Čajkovskij
    Votkinsk, 1840 - San Pietroburgo, 1893

    Danza russa (Trepak) dal balletto Lo Schiaccianoci

    Pëtr Il'ič Čajkovskij
    Votkinsk, 1840 - San Pietroburgo, 1893

    Valzer dei fiocchi di neve dal balletto Lo Schiaccianoci

    Alfonso de' Liguori
    Napoli 1696 - Nocera dei Pagani 1787

    Tu scendi dalle stelle (orch. Alberto Maniaci)

    Tradizionale siciliano

    A la notti di Natali (orch. Salvatore Passantino)

    Adolphe Adam
    Parigi 1803 - Parigi 1856

    Minuit Chrétien - Cantique de Noël (orch. Marcello Biondolillo)

    Franz Xaver Gruber
    Hochburg-Ach 1787 - Hallein 1863

    Stille Nacht - Astro del ciel (orch. Marcello Biondolillo)

    John Rutter
    Londra 1945

    Candlelight Carol

    Pëtr Il'ič Čajkovskij
    Votkinsk, 1840 - San Pietroburgo, 1893

    Valzer dei fiori dal balletto Lo Schiaccianoci

    James Pierpont
    Boston 1822 - Winter Haven 1893

    Jingle Bells (orch. Marcello Biondolillo)

     

    Anche quest’anno l'Orchestra Sinfonica Siciliana ricreerà l'atmosfera di una delle feste più importanti della cristianità attraverso canti e musiche della tradizione. Si parte con la Danza russa (Trepak) e il Valzer dei fiocchi di neve, tratti da Lo Schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij, balletto di argomento natalizio, spesso rappresentato in prossimità di questa festa dal momento che con la sua magia contribuisce ad animare i dolci, gli alberi di Natale, i candidi fiocchi di neve per la gioia di grandi e piccini che, da allora, puntualmente ammaliati da un’atmosfera fiabesca, si sentono trasportati in un mondo irreale di evasione e di sogno. Seguono i canti tradizionali: Tu scendi dalle stelle (arrangiamento di Alberto Maniaci), composto nel dicembre 1754 a Nola dal napoletano Sant'Alfonso Maria de' Liguori; A la notti di Natali (arrangiamento di Salvatore Passantino) in dialetto siciliano, la cui musica, come il testo, è di autore ignoto; Cantique de Noël, che, composto nel 1847 da Adolphe Adam, fu, molto probabilmente, il primo brano musicale in assoluto trasmesso dalla radio; Stille Nacht, composta nel 1859 da Franz Xaver Gruber su testo di Joseph Mohr e tradotta in inglese, lingua nella quale è maggiormente conosciuta, da John Freeman Young, e Candlelight Carol, composto nel 1984 da John Rutter che è autore anche del testo. Chiudono il programma il celeberrimo Valzer dei fiori, una delle pagine più note ed eseguite dello Schiaccianoci, nella quale il famoso tema è diviso tra i corni, a cui è affidata la frase di proposta, e il clarinetto che intona una virtuosistica risposta, e Jingle Bells che, composto da James Pierpont nel 1857, vanta numerose versioni in tutto il mondo. Qui sarà proposto nell’arrangiamento di Biondolillo.

     

    Riccardo Viagrande

Next Events